lunedì 29 gennaio 2018



Qualcuno di voi si è accorto che, ormai a gennaio inoltrato, non era ancora online la nuova edizione della Women Challenge per l'anno in corso.

Avrei voluto scrivere questo post un po' prima effettivamente, avvertire per tempo, tempo che è sempre poco e ha fatto sì che mi riducessi solo a fine mese a dirvi che no, NON CI SARÀ UNA NUOVA EDIZIONE DELLA WOMEN CHALLENGE.

La sfida sulle letture di libri scritti da autrici donne ci teneva compagnia dal lontano 2013, ben 4 edizioni ci hanno accompagnato durante le nostre letture, durante il mutare di abitudini, durante la scoperta di autrici a cui, forse, se non avessimo avuto la scusa della sfida, non ci saremmo mai approcciati.

Il tutto era nato da una mia constatazione sorta al momento di tirare le somme a fine anno di tutte le mie letture fatte nei 365 giorni precedenti: perché avevo letto così pochi libri di autrici donne? Ovviamente non c'era un vero motivo, ma la cosa mi incuriosiva. 
Dopo aver partecipato a tante sfide di lettura nel 2012, il mio primo anno di blog, decisi allora di lanciarne una mia: ed ecco la "Women Challenge". Sfidiamoci a leggere più autrici donne, se anche voi siete come me e ne leggete, senza un motivo valido, troppo poche!

La sfida ha avuto negli anni un grande successo per un blog piccolo come il mio, tantissimi i partecipanti, in gran parte da oltreoceano. In tanti mi hanno scritto dicendomi che la sfida li aveva aiutati a cambiare abitudini di lettura, aveva rinnovato la la loro visione di lettori.

Ed era questo a cui la Women Challenge serviva, quindi la mia sfida ha centrato l'obiettivo, ed è a maggior ragione per questo che, da quest'anno, non ci sarà più.
Ha avuto la sua utilità, ha raggiunto il suo fine, possiamo continuare anche senza sfida ora.

Nonostante questo non smetterò di tenere traccia in una pagina apposita (ovviamente aperta ai vostri commenti) delle mie letture che sarebbero state utili ai fini della Women Challenge, affinché possa servire come lista di consigli, di spunti e scambio opinioni.

Sono felice di aver avuto questa piccola intuizione, che si è rivelata utile a tanti e spero che possa lasciare davvero una nuova abitudine di lettura a chi vi ha preso parte.

Grazie a tutti voi partecipanti per l'entusiasmo che avete sempre dimostrato! :)


Leave a Reply

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Cerca nel blog

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -