venerdì 20 maggio 2016

E anche il mio terzo Salone è finito.

Questa volta è stato un Salone particolare, è stato il primo a cui partecipo da quando vivo a Berlino, quindi a Torino ci sono arrivata in aereo e non in treno.
E solo con il bagaglio a mano.
Questo ha fatto sì che passassi ore di puro terrore, calcolando quanti libri potessi comprare in base al loro peso, affinché all'imbarco non mi sentissi dire che avevo sforato e dovevo lasciare dei libri a terra. Oddio, non ci voglio nemmeno pensare :D
Alla fine sì, dei libri ne ho comprati, ma sono stata brava, dobbiamo dirlo, in valigia c'è stato tutto e il mio piccolo bottino è atterrato sano e salvo con me a Berlino :)

Vi avevo già postato gli acquisti del primo giorno su Facebook e Twitter, ma quelli del secondo ancora no, quindi eccoveli qui, fatemi sapere cosa ne pensate, se avete letto qualcosa che ho comprato, se l'avete anche voi, se invece magari non vi piace, insomma, fatemi sapere! :)


Giorno 1
I libri di Elizabeth Jane Howard li avevo "puntati" da un po' e avevo letto alcune recensioni positive che mi avevano incuriosito e fatto mettere il primo volume della saga dei Cazalet in wish list.
Sabato era l'autrice del giorno da Fazi (e quindi i suoi libri erano tutti al 50%) e ne ho approfittato per prendere i primi due titoli della saga. Con i libri ho avuto in regalo la carinissima borsina con Charlotte Brontë.

La raccolta di articoli di Billy Wilder che parla della Berlino anni Venti, edito da Edizioni Lindau e con quella copertina splendida lì potevo non prenderlo? Libro che, proprio al Salone, ha avuto una delle presentazioni più interessanti alle quali abbia partecipato. Ovviamente è venuto a casa con me.
Dietro di lui vedete la stessa copertina ma con la scritta "L'Isola": è il numero zero della nuova rivista di Lindau, che contiene approfondimenti sui loro libri, belle foto e tanto altro. Fatela vostra ;)

"Il mio nome è Pentothal" è un saggio edito da Ianieri Edizioni in occasione dei 40 anni dall'uscita delle prime tavole di "Le straordinarie avventure di Pentothal" di Andrea Pazienza.
Mi incuriosisce molto, sono davvero curiosa di leggerlo!





Giorno 2
Ormai io e Luca del blog "Holden&Company" abbiamo una piccola consuetudine: durante il Salone facciamo un giro insieme per gli stand e mi consiglia un libro che secondo lui proprio non devo perdere ed io, visto che mi fido tantissimo, lo compro, spesso a scatola chiusa.
L'anno scorso (qui il resoconto del Salone 2015) grazie a lui avevo comprato "I genietti della domenica" di Julio Ramon Ribeyro, un titolo che proprio non conoscevo, quest'anno invece la raccolta di racconti "Rosa shocking" di Adam Levin. Il titolo lo conoscevo, perché la collana "Black Coffee" di Edizioni Clichy è interessantissima e già avevo "Last days of California" di Mary Miller. Grazie Luca!

Mentre eravamo a chiacchierare con i ragazzi di Edizioni Clichy (e a comprare "Rosa Shocking") mi sono fatta tentare da "Estasi di libertà" di Zweig autore che, se mi seguite, sapete che adoro. Questo titolo lo avevo già, ma in un'altra edizione, questa mi piace molto di più, il viola è il mio colore preferito e la fascetta rosa che parla di "Grand Budapest Hotel" (di cui vi avevo parlato qua), hanno dato la spinta finale al mio secondo acquisto da Edizioni Clichy :)

L'autore del giorno da Fazi per quanto riguarda la giornata di domenica era Charlotte Brontë. Fazi negli ultimi tempi ha pubblicato diversi titoli di questa autrice che, come le sorelle, è tra le mie autrici preferite di sempre. "Il professore" è il suo primo lavoro (pubblicato postumo) e va a fare compagnia agli altri romanzi di Charlotte che già avevo, questo era l'unico che mi mancava.

Ultimo acquisto del mio Salone è il terzo volume (uscito da pochissimo) della "Trilogia della pianura" di Kent Haruf edito da NN Editore. Gli altri due volumi li avevo già e, dato che non sono usciti in ordine, ho preferito averli tutti prima di iniziare a leggerli. Adesso posso finalmente fare la conoscenza di Haruf :)

Capitolo presentazioni. Ne ho viste poche e mirate. Niente grandi ospiti, che odio fare la fila e le sale grandi, preferisco le presentazioni più "intime" e sentite.
Su tutte mi è piaciuta quella di Edizioni Lindau per il libro di Billy Wilder, veramente ben fatta e curata. Quasi a pari merito quella per la nuova traduzione (che sostituisce quella di Cesare Pavese) di "Riso Nero" di Sherwood Anderson edita da Cliquot, davvero interessante e che mi ha lasciato con la voglia di comprare il libro, cosa che farò sicuramente.


Insomma, sono tornata a Berlino con un piccolo carico di nuove letture che hanno trovato prontamente posto nelle mie librerie e, come sempre, ho cercato di non comprare "a caso", ma di fare acquisti mirati, con un senso, in modo che, anche se magari un libro lo leggerò fra anni, mi ricorderò esattamente quando e, soprattutto, perché, l'avevo comprato. Mi piace che le mie letture abbiano sempre alle spalle una storia propria :)


Fatemi sapere cosa avete acquistato di bello al Salone, o cosa avreste comprato se ci foste stati, che sono supercuriosa ^_^




{ 5 commenti... read them below or Comment }

  1. Cavoli, sei tornata con più libri di me! XDD belli, mi piacciono i libri che hai preso, abbiamo la Howard in comune! Non ci siamo incrociate per poco, perché sabato eravamo in fiera anche io ed Irene! Sarà per la prossima volta... magari a Roma? :) Buona serata mia cara! Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irene l'ho vista alla presentazione del libro su Charlotte Bronte, ma tu non eri con lei in quel momento, mi dispiace, anche perché lo scorso Salone abbiamo passato un sacco di tempo insieme.
      Roma la salto, adesso che sono a Berlino devo un po' centellinare le fiere italiane, per forza di cose :)

      Elimina
    2. C'ero c'ero, ma lo seguivo dallo stand della protezione civile dove potevo sedermi! Mi vengono i piedi piatti ogni volta che vado a Torino! Mi spiace che tu non venga a Roma, ma ricorda che se decidi anche all'ultimo minuto un posto letto si trova sempre per le amiche! ❤

      Elimina
    3. Che carina Simona, grazie! ^__^

      Elimina
    4. Per le amiche si fa, anche perché Roma non sempre è così economica ;)❤️

      Elimina

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -