giovedì 31 marzo 2016

Immagine di Enrica Trevisan Illustrazioni

Benvenuti a "Tre libri in poche parole"!
Se volete più informazioni su questa rubrica che ho ideato leggete pure qui.
Buona lettura! :)
****************************************************************************************************************************************
Torna l'edizione speciale di "Tre libri in poche parole"!

Dopo la prima puntata, nella quale a tenerci compagnia è stata Manuela di "Impressions chosen from another time", questa settimana a parlarci dei suoi tre libri è Antonella - Nellie - Airoldi del blog "Just another point".
Seguitela sul blog e su tutti i suoi vari social, perché è una fonte preziosa di consigli di lettura e, soprattutto, è supersimpatica! ^_^

Lascio la parola a Nellie allora, buona lettura!

"America primo amore" di Mario Soldati
Capisci che un libro è immenso quando cominci a leggere la copia che hai preso in biblioteca per riporla pochi istanti dopo in un angolo, correre alla libreria più vicina e acquistare la tua copia di quel libro, tutta da sottolineare e riempire di cuori. Non c’è capitolo, nella mia copia di America Primo Amore, che non abbia una frase colorata da me: è la storia di un tentativo di espatrio che si è trasformato in un ritorno, una storia d’amore fra la patria e il paese ospitante che vede un giovane crescere, maturare e acquisire valori che solo un viaggio ti può donare. Una meraviglia.


"Cosa accadrebbe se? Risposte scientifiche a domande ipotetiche assurde" di Randall Munroe (trad. S.Serù) 
Vi è mai capitato di leggere un libro, non capirci nulla ma ridere tantissimo? A me sì. Bompiani (collana Overlook) ha portato in Italia la raccolta delle domande più assurde che Randall Munroe, scienziato e fumettista, ha scelto fra le molte a cui ha risposto sul proprio sito internet http://xkcd.com/ e che ha deciso di mettere nero su bianco insieme ai suoi scarabocchi più divertenti. Perché si ride, moltissimo, ma capire la fisica non è poi così semplice soprattutto quando serve a rispondere a domande come: è possibile costruire uno zaino jet utilizzando delle mitragliatrici che sparino verso il basso? Io, allergica a tutte le formule matematiche del mondo, mi son divertita comunque tantissimo grazie anche alle domande più assurde e più strane a cui nemmeno lo scienziato ha saputo rispondere. Un esempio? È possibile piangere talmente tanto da disidratarsi? Il mondo, a volte, è un posto meraviglioso.



"Olive Kitteridge" di Elizabeth Strout (trad. S.Castoldi)
Servono davvero parole per convincervi a prendere questo libro e passarci ogni minuto del vostro tempo libero? È un libro straordinario, una prosa attenta e scorrevole che vi trascinerà in un limbo di pensieri sul passato, presente e futuro con storie che si incrociano fra loro e che paiono narrare tutte le difficoltà che la vita porta con sé. Eppure si continua a sperare e a mettersi in gioco perché, a volte, qualcosa di bello accade. Tipo avere questo libro fra le mani.









Li conoscevate questi libri? Ditemi anche la vostra opinione o consigliatemi qualche libro in poche parole! :)
Grazie ancora Nellie!

Leave a Reply

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -