lunedì 25 gennaio 2016


EDITORE: NN Editore
1ª EDIZIONE ORIGINALE: 2015
PAGINE: 198

INTRODUZIONE BREVE: 
Ottavio Tondi non ha mai incontrato Ligeia Tissot. Si sono scritti messaggi per quattro anni sul social network Panorama, l'ha vista in foto e ha passato un'infinità di ore a guardare il suo letto disfatto. Prima di quei messaggi, Ottavio Tondi non aveva mai scritto nulla, non una parola né un appunto. Il suo lavoro e la sua vita erano dedicati alla lettura. Ma non era un lettore qualunque. Era il lettore, colui che aveva determinato la pubblicazione del più grande best seller di tutti i tempi, e che da allora decideva delle fortune dei romanzi in libreria. Ma tutto questo succedeva prima, prima dell'incidente di ponte Sisto, prima che il mondo smettesse di leggere i libri, prima che Ligeia Tissot entrasse nella vita di Ottavio Tondi.


PERCHE’ L’HO LETTO:

Avevo letto pareri contrastanti che mi avevano incuriosita.

LA MIA OPINIONE:
Questo libro è un po' sì e un po' no, un po' avvincente e un po' noioso, un po' distopico un po' retrò, un po' ritroso un po' sfrontato, un po' troppe cose per meno di duecento pagine.
Però si lascia leggere, attira a sé il lettore, per vedere dove andrà a finire questo protagonista inetto, pavido, che appassisce una pagina dopo l'altra.
L'autore ha uno stile secco, asciutto, ma molto attento, preciso e non banale, che mi ha piacevolmente sorpresa, fra un riferimento letterario e l'altro, una critica velata e non al mondo letterario attuale, all'uso dei social network; il tutto ambientato in un futuro prossimo nel quale le librerie chiudono perché nessuno legge e i pochi che ancora lo fanno vengono pestati a sangue per le strade, o scherniti con la classica violenza verbale dei leoni da tastiera che popolano i social.
Tante cose dicevo.
Così tante che credo ognuno possa fare una lettura diversa di questo libro, prendere una via differente da quella degli altri che lo hanno letto, per vedere che fine farà il nostro Oblomov post moderno.
Se l'avete letto anche voi, ditemi dove vi ha portato.


3/5










{ 2 commenti... read them below or Comment }

  1. Mi incuriosisce molto. È un libro di cui hanno parlato molte persone. Però non so, c'è qualcosa che non mi convince del tutto, forse la copertina, forse l'averne sentito parlare così tanto e in modi così differenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti capita leggilo Antonella, poi sappimi dire ;)

      Elimina

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -