giovedì 12 marzo 2015

Immagine di Enrica Trevisan Illustrazioni

Benvenuti a "Tre libri in poche parole"!
Se volete più informazioni su questa rubrica che ho ideato leggete pure qui.
Buona lettura! :)



"Il grande romanzo americano" di Philip Roth (trad. Vincenzo Mantovani)
Finito da qualche ora, vi lascio due righe a caldo: è un gran casino :D
Era il mio primo Roth, so che lui non è proprio così, che questo è un romanzo-non romanzo fuori dai suoi soliti canoni, quindi leggerò sicuramente altro, ma la lettura di questo libro è stata un parto.
Provateci e fatemi sapere anche voi :D






"Michael Mio" di Amos Oz (trad. Rosy Molari)
Letto per un gruppo di lettura è stato il mio primo Oz di sempre.
Non mi è dispiaciuto, ma l'ho trovato pesante.
E' un libro sull'incomunicabilità, narrato da una voce femminile. Particolare. Anche di questo autore mi hanno detto esistano libri migliori, quindi leggerò anche altro (sicuramente "Una storia di amore e di tenebra" ad esempio).

"La casa del sonno" di Jonathan Coe (trad. Domenico Scarpa)
Letto diversi anni fa e ancora mi ricordo quanto mi sia piaciuto.
Anche qui è stato il mio primo approccio con l'autore, ma poi non ho letto più nulla. Mi hanno detto che diversi altri suoi libri ("La famiglia Winshaw", "La banda dei brocchi"...) sono ancora migliori di questo, quindi mi aspettano un sacco di belle letture!


Edit: mi è venuto in mente che ho letto anche "I terribili segreti di Maxwell Sim" di questo autore! :)










Li conoscevate questi libri? Ditemi anche la vostra opinione o consigliatemi qualche libro in poche parole! :)

Leave a Reply

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -