giovedì 17 aprile 2014

EDITORE:  I Sognatori Factory Editoriale
ISBN: 9788895068305
1ª EDIZIONE ORIGINALE: 2013
PAGINE: 137
PROVENIENZA: regalo
VALIDO PER LE SFIDE: "Women Challenge", "Full House", "What's in a name"

INTRODUZIONE BREVE: 
per sfuggire a un passato contraddistinto da rapporti familiari difficili e da una timidezza di fondo che la costringe in una vita segnata dall'anonimato, Mara trova nella matematica una compagna fedele, e nell'universo dei numeri un regno ordinato e preciso, nel quale rifugiarsi ogni volta che la vita l’aggredisce con il suo caos.
Mara ha un ragazzo, un’amica, un lavoretto e un punto di riferimento ben preciso (lo zio costantemente spettinato: il professor Barbieri), e la sua vita scorre senza sussulti, proprio come piace a lei.
Almeno finché una strana macchia apparsa sul muro del suo appartamento non diviene un’ossessione, a tal punto da spingerla verso teorie folli e geniali al contempo, in grado di mandare al macero tutta la geometria euclidea. Qualcosa di strano, però, accade nell'istante in cui Mara, grazie ai suoi calcoli, riesce a prevedere esattamente quale direzione prenderà la macchia che si espande inesorabile sul muro…

PERCHE’ L’HO LETTO:
Non è un segreto, ne ho già parlato qui sul blog, l'autrice è una mia carissima amica e questo è il suo libro di esordio. Mi ero ripromessa di essere più che obiettiva e lo sarò.

LA MIA OPINIONE:
Non si può dire più di tanto su questo libro, senza rischiare di svelare quell'aura di mistero che lo pervade e che accompagna il lettore fino all'ultima pagina anzi, oltre l'ultima pagina.
E' un libro scarno, asciutto, in pochissime pagine Valentina Morelli riesce a farci entrare nel mondo di Mara, nella testa di Mara e, ad un certo punto, non si sa più bene se in quella testa vogliamo rimanerci o no.
Io consiglio di lasciarsi andare, di seguire il suo flusso di pensieri, di farle compagnia nelle notti in bianco seduti contemplando la macchia e di non fermarsi mai alle apparenze.
Quello che ho capito di questo libro è, infatti, che tutto quello che vi scrive l'autrice ha una doppia lettura, sembra una cosa, ma può essere benissimo un'altra, credevamo che, e invece forse no.
Destabilizza, trascina e sorprende in 137 pagine, toccando temi importanti e riuscendo a non rendere la matematica, una dei protagonisti del libro, un ostacolo per chi non nemmeno sa cosa siano frattali e geometria euclidea.
Mara è strana, ma ci siamo mai fermati a pensare bene cosa significhi "strano"?
Credete a me, Mara non è strana, è speciale. Come questo libro.

5/5






{ 2 commenti... read them below or Comment }

  1. Condivido tutto, anche il motivo per cui l'ho letto ;-)
    Il libro è scarno asciutto direi essenziale, senza inutili (per me) fronzoli.
    137 pagine di emozioni contrastanti e un finale aperto che, a distanza di settimane, non ho ancora "deciso" :-)
    Non vedo l'ora che esca il prossimo!

    RispondiElimina
  2. Grazie per il tuo commento Stefano,
    mi fa piacere sapere che condividi il mio pensiero :)

    RispondiElimina

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -