lunedì 17 febbraio 2014


Ditemi cosa può esserci di più bello di un pomeriggio nella mia bellissima città, in una libreria speciale (la Libreria delle donne), con amiche blogger conosciute e da conoscere, amici di altri gruppi di lettura, pasticcini, tè e i ragazzi di "Jasit" (Jane Austen Society of Italy) che ci facevano viaggiare nel mondo di Jane grazie alle loro parole.
Niente, non c'è niente di più bello!

La sala era gremita, tanti gli appassionati che si sono presentati per il tè delle 5 con zia Jane e che, curiosi, ascoltavano i racconti di viaggio nei luoghi cari a Jane, le letture ad alta voce dei passi più importanti di "Orgoglio e pregiudizio" e tanto altro.
La "Jane Austen Society of Italy" è un'associazione tutta italiana che si occupa, tra l'altro, di rendere disponibili nella nostra lingua tutte le informazioni, i documenti e il materiale relativo a Jane Austen che, solitamente, si trovano solo in lingua inglese.

Silvia, Petra, Gabriella, Mara e Giuseppe si sono dedicati quindi a tante traduzioni, pubblicazioni e diffusione di tutto ciò che riguarda Jane Austen, ci hanno fatto viaggiare col pensiero nei luoghi che loro stessi hanno visitato (ah, la lavanda del giardino di Jane!) e ci hanno fatto conoscere i vari derivati letterari di Jane, romanzi, gialli, libri di zombie (!) che hanno per protagonisti i personaggi principali o i comprimari creati da Jane Austen.

Si è parlato anche di "Mansfield Park" romanzo che quest'anno compie ben 200 anni: è il libro di Jane Austen preferito da Giuseppe, che ci ha raccontato il perché con un entusiasmo contagioso ("ne parlerei per 2 ore") e la cosa mi ha fatto piacere, perché ripenso sempre con affetto a questo romanzo, il mio primissimo di Jane Austen.

E' stato un pomeriggio magico anche per la compagnia: sono andata in libreria con Nicoletta, là ci siamo incontrate per la prima volta con Sabina e, a fine incontro, abbiamo conosciuto di persona Petra, Gabriella e Silvia, delle quali seguivo da tanto tempo i blog, ma non avevo mai incontrato di persona.
E' sempre bello poter finalmente dare un volto a chi conosciamo solo virtualmente.

Sorrisi a profusione, quindi, per un pomeriggio di magia con zia Jane a unire tutti, ancora, anche dopo 200 anni.

{ 4 commenti... read them below or Comment }

  1. Che "sentire" dalla tua penna che un'iniziativa letteraria riesce a muovere tanta gente!

    RispondiElimina
  2. Carissima, sono molto felice di leggere tante emozioni nel tuo racconto del pomeriggio di sabato. Anche per me, il ricordo più bello, che li raccoglie tutti, è quello di aver dato un volto alle tante amiche di blogosfera. Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  3. Vale io sono già pronta per partire e fare incetta di lavanda austeniana!!

    RispondiElimina
  4. Ah la lavanda! Pomeriggio meraviglioso in compagnia di zia Jane ma anche di voi amiche di blogosfera, conoscervi è stato un vero piacere! :-D

    RispondiElimina

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -