lunedì 10 febbraio 2014

EDITORE:  Edizioni e/o
ISBN: 9788866324119
1ª EDIZIONE ORIGINALE: 2013
PAGINE: 382
PROVENIENZA: biblioteca
VALIDO PER LE SFIDEFull HouseOutside the boxWomen ChallengeAlphabeth Soup, European, In the middle, I love library

INTRODUZIONE BREVE: 
Elena e Lila, sono diventate donne molto presto: Lila si è sposata a sedici anni, ha un figlio piccolo, ha lasciato il marito e l'agiatezza, lavora come operaia in condizioni durissime; Elena è andata via dal rione, ha studiato alla Normale di Pisa e ha pubblicato un romanzo di successo che le ha aperto le porte di un mondo benestante e colto. Ambedue hanno provato a forzare le barriere che le volevano chiuse in un destino di miseria, ignoranza e sottomissione. Ora navigano, nel grande mare aperto degli anni Settanta, uno scenario di speranze e incertezze, di tensioni e sfide fino ad allora impensabili, sempre unite da un legame fortissimo, ambivalente, a volte sotterraneo a volte riemergente in esplosioni violente o in incontri che aprono prospettive inattese.

PERCHE’ L’HO LETTO:
Adoro questa saga, i primi due volumi ("L'amica geniale" e "Storia del nuovo cognome") mi sono piaciuti tantissimo e non vedevo l'ora di sapere come sarebbe proseguita la storia.

LA MIA OPINIONE:
Non ho letto ancora nulla della Ferrante che esuli da questa saga, ma se i suoi libri sono sempre così ho solo una parola per lei: WOW.
La adoro. Adoro come scivolano via le parole che scrive, adoro come riesce a farmi sentire parte della storia, la sua capacità di farmi immedesimare di volta in volta prima in Lila, poi in Lenù, poi in nessuna delle due.
Non ci si riesce a staccare dai suoi libri, potrebbero essere lunghi anche 700 pagine e non sarebbero mai abbastanza, si vuole sapere sempre di più dei suoi personaggi, delle loro scelte, delle loro vite che, ogni tanto, assomigliano alle nostre.
In questo volume, ambientato negli anni '70, Lila e Lenù hanno circa la mia età e i pensieri, i dubbi, le problematiche, sono quelli delle loro coetanee odierne: il matrimonio, l'aborto, la maternità, il doversi sempre dimostrare all'altezza degli uomini, il poter fare a meno (economicamente e/o sentimentalmente) di loro.
Ci si ritrova, la Ferrante ha la capacità di leggere dentro alle donne, di tirare fuori, "sradicare" quanto di più nascosto ci sia.
Ci tengo sempre a dire che questi non sono romanzi per sole donne, anzi. I personaggi sono molteplici, quelli maschili sono tanti e tutti ben tratteggiati ed un lettore uomo può imparare tanto, secondo me, da queste letture.
In ogni donna c'è un po' di Lila, ma anche un po' di Lenù, è questo il punto forte della saga, il continuo alternarsi del ritrovarsi e discostarsi dalle protagoniste.

5/5




{ 2 commenti... read them below or Comment }

  1. Per prima cosa ho visto il punteggio che hai assegnato al libro e ho intuito che hai avuto le mie stesse sensazioni. La tua recensione ha centrato tutto: contesto, idee e scrittura. É vero, della Ferrante non se ne ha mai abbastanza.

    RispondiElimina
  2. Grazie Marina!
    Non vedo l'ora di leggere anche gli altri 3 suoi libri, ormai è una droga per me questa autrice ^_^

    RispondiElimina

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -