lunedì 27 gennaio 2014

Oggi è il giorno della memoria:
"Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata in commemorazione delle vittime dell'Olocausto" (come dice Wikipedia, per maggiori info cliccate qua).

Partendo dal presupposto che ha ragione chi dice che occorre ricordare tutti i giorni e non solo oggi, sono dell'idea che sia comunque giusto avere una giornata in cui far confluire contemporaneamente il pensiero di tutti e dare modo, a chi ancora non sa, di farsi un'idea.
Come diceva Primo Levi "Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario".

Ecco, io per conoscere mi sono documentata tanto, ho visitato diversi campi di concentramento, ho avuto la fortuna di parlare con un ex deportato e la mia idea me la sono fatta.
Visto che questo rimane un blog di libri, con nessuna velleità storica, propagandistica o di persuasione, rimango nel mio piccolo e mi permetto solo di  consigliarvi tre libri che mi hanno aiutato tanto a comprendere ancora meglio quello che è successo.
Di libri su questo argomento ne troverete tantissimi, questi sono quelli che consiglio io, con il cuore.



Matteo Marani "Dallo scudetto ad Auschwitz": ve ne ho parlato qui

Robert Jay Lifton "I medici nazisti"Una delle pagine più infami della storia del Terzo Reich è quella della Shoah e dei campi di sterminio; ma all'interno di questo immane orrore ce n'è uno che sembra superare qualsiasi limite della ragione: i medici che nei Lager seviziarono e torturarono sino alla morte creature inermi con l'atroce pretesto di "effettuare ricerche scientifiche". Josef Mengele è il più noto di questi criminali, ma in questo libro ne incontreremo tanti altri, piccoli uomini in grigio, che non arretrarono di fronte ad alcuna infamia. Ma "I medici nazisti" non è solo questo. Lifton guida alla scoperta di quei perversi meccanismi che trasformarono in mostri persone che, in circostanze normali, non avrebbero strappato un'ala a una mosca.

Io lessi le quasi 800 pagine una dietro l'altra, ma vi avverto (l'avrete già capito), che è una lettura dura. Potete anche aprirlo a caso e leggere un capitolo ogni tanto, perché conoscere è importante, ma la lettura non deve farci stare male.
In ogni caso è un libro che consiglio assolutamente.

Shlomo Venezia "Sonderkommando Auschwitz""Tutto mi riporta al campo. Qualunque cosa faccia, qualunque cosa veda, il mio spirito torna sempre nello stesso posto... Non si esce mai, per davvero, dal Crematorio." Sono parole di Shlomo Venezia, ebreo di Salonicco, di nazionalità italiana; è uno dei pochi sopravvissuti del Sonderkommando di Auschwitz-Birkenau, una squadra speciale selezionata tra i deportati con l'incarico di far funzionare la spieiata macchina di sterminio nazista. Gli uomini del Sonderkommando accompagnavano i gruppi di prigionieri alle camere a gas, li aiutavano a svestirsi, tagliavano i capelli ai cadaveri, estraevano i denti d'oro, recuperavano oggetti e indumenti negli spogliatoi, ma soprattutto si occupavano di trasportare nei forni i corpi delle vittime. Un lavoro organizzato metodicamente all'interno di un orrore che non conosce eccezioni: il pianto disperato di un bimbo di tre mesi, la cui madre è morta asfissiata dal gas letale, richiama l'attenzione del Sonderkommando, lo scavare frenetico tra i corpi inanimati, il ritrovamento e subito dopo lo sparo isolato della SS di guardia che ammutolisce per sempre quel vagito consegnandolo alla storia. Per decenni l'autore ha preferito mantenere il silenzio, ma il riaffiorare di quei simboli, di quelle parole d'ordine, di quelle idee che avevano generato il mostro dello sterminio nazista ha fatto sì che dal 1992 abbia incominciato a parlare, e quei racconti sono la base della lunga intervista che è all'origine di questo libro.

Altro libro da leggere, perché ci fa conoscere il "Sonderkommando", che tanti di noi nemmeno avevano mai sentito nominare.
Un libro che ci fa aggiungere un tassellino in più alla nostra conoscenza, alla nostra consapevolezza.


{ 2 commenti... read them below or Comment }

  1. Anche io ho presentato due libri questa mattina.
    Personalmente ne ho letti alcuni, tutti molto belli.

    RispondiElimina
  2. Grazie Ilenia, vengo subito a vedere cosa avevi consigliato ;)

    RispondiElimina

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -