lunedì 9 settembre 2013





Venerdì sono stata in biblioteca Sala Borsa all'inaugurazione della mostra "Buona la prima", che accoglie le migliori copertine italiane - selezionate senza limitazioni di genere - da grandi esperti di grafica ed editoria.

La mostra (visibile fino al 22 settembre) è una delle numerose iniziative del programma di "Artelibro - Festival del libro d'arte", in programma a Bologna dal 7 al 22 settembre.

Riporto dal sito di "Artelibro" le modalità con cui sono state scelte le venti copertine:

Un gruppo di esperti, selezionati tra coloro che si occupano per professione di grafica, comunicazione visiva, editoria, ha selezionato 20 copertine italiane uscite da settembre 2012 a settembre 2013 senza limitazioni tra fiction, manuali, saggi, arte, illustrati. 
L’unico vincolo formale che è stato chiesto ai “giudici” è stato quello di considerare la qualità della copertina: non la bellezza, non l’estetica fine a se stessa, meno che mai il contenuto del libro, ma proprio il risultato finale concreto e tangibile, nella sua matericità, e nella sua “funzione” di copertina di un libro.

Le copertine finaliste:

- Kyle Gann, Il silenzio non esiste, ISBN, Milano
- Hakan Nesser, La rondine, il gatto, la rosa, la morte, Guanda, Milano
- Maurizio De Giovanni, Il metodo del coccodrillo, Mondadori, Milano
- Virginia Woolf, Freshwater, Nottetempo, Roma
- Nicolò Pellizzon, Lezioni di anatomia, Grrrzetic, Genova
- Philip Hoare, Il Leviatano, Einaudi, Torino
- Collana Classici Bur, Milano
- Luciano Canfora, Il mondo di Atene, Laterza, Roma-Bari
- Henry Miller, Opus pistorum, Feltrinelli Ue, Milano
- Zygmunt Bauman, Danni collaterali, Laterza, Roma-Bari
- Timur Vermes, Lui è tornato, Bompiani, Milano
- John McPhee, Tennis, Adelphi, Milano
- Haruki Murakami, Kafka sulla spiaggia, Einaudi (Super ET), Torino
- Simone Bisantino, Il ragazzo a quattro zampe, Caratteri Mobili, Bari
- Kim Leine, Il fiordo dell’eternità, Guanda, Milano
- Dino Baldi, Marina Ballo Charmet, Oracoli, santuari e altri prodigi, Quolibet Humboldt, Macerata
- Concita De Gregorio, Io vi maledico, Einaudi, Torino
- Reversibility, Mousse Publishing, Milano
- Andrea Moro, Parlo dunque sono, Adelphi, Milano

Il “Premio della critica” è stato assegnato alla copertina dell'edizione Tennis di John McPhee (Adelphi), scelta da due esponenti della giuria di esperti, e citata da altri quattro di loro.

Devo dire che su alcune copertine sono d'accordo, su altre meno... fatemi sapere cosa ne pensate!

Vi lascio con qualche foto fatta da me all'inaugurazione. A presto!

















{ 2 commenti... read them below or Comment }

  1. Bella! Una mostra davvero particolare.
    Peccato non poter partecipare.

    RispondiElimina
  2. Sì, è molto interessante!
    Peccato che avessi fatto altre foto, ma Blogger oggi abbia voglia di caricarle storte e non abbia quindi potuto metterle...

    RispondiElimina

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -