martedì 21 maggio 2013



EDITORE: Frassinelli
ISBN: 9788820053123
1ª EDIZIONE ORIGINALE: 2012
PAGINE: 468
PROVENIENZA: acquistato
VALIDO PER LE SFIDE: -

INTRODUZIONE BREVE: 
La guerra è finita e l'Italia fa i conti con le terribili ferite del secondo conflitto mondiale. E' il tempo della ricostruzione, e l'ex partigiano Oscar è in prima linea sul fronte della rinascita. Affiancato dall'amata Italina, amica, confidente e moglie, Oscar prende parte all'impresa di fondare un Paese moderno, ispirato agli ideali di eguaglianza e giustizia sociale. Negli anni però i compromessi della politica e le divisioni ideologiche spingono Oscar a cercare fuori dalla sua città, Bologna, la visione di un mondo nuovo. Per incontrare l'orrore del socialismo reale e della Guerra Fredda, e varcare - infine - altri confini, diretto verso il cuore della tenebra e la fine di un'epoca.

PERCHE’ L’HO LETTO:
Il libro era stato scelto da uno dei due gruppi di lettura che frequento, in vista dell'incontro che avremmo avuto con l'autore, nell'ambito del "Festival dei lettori".

LA MIA OPINIONE:
Non finirò mai di ringraziare i gruppi di lettura che frequento, per continuare a darmi la possibilità di approcciarmi a libri che, altrimenti, sarebbero rimasti anni luce lontani da me.
Questo è un libro veramente bello, bello nel senso più pieno della parola. Un libro pregno di insegnamenti, di nozioni, di spunti di riflessione.
Ci si lamenta sempre che, a scuola, si faccia fatica a studiare (per il poco tempo, o per altri motivi) la Seconda Guerra Mondiale, figuriamoci quello che è venuto dopo. Grazie a questo libro ho colmato lacune enormi, non solo sulla storia in generale, ma anche su quella della mia città. Ho dato un "volto" a tanti nomi e cognomi che adesso danno il loro nome a vie e piazze di Bologna (e non solo), ho dato un senso a tante cose che sentivo dire sull'argomento, ma di cui non sapevo nulla.
Ho imparato tantissimo da questo libro e anche da quanto ci ha raccontato Varesi durante l'incontro; sì, perché il tutto si è tramutato in una bella chiacchierata di storia moderna, resistenza, pregi e difetti del comunismo e via dicendo.
Lo stesso Varesi ci ha raccontato di aver studiato tanto per scrivere questo libro, è stato aiutato da una persona che ringrazia alla fine de "Il Rivoluzionario", che gli ha prestato giornali e riviste dell'epoca, in cui lui si è immerso, ha appreso e ha dato modo di farlo anche a, chi come me, non conosceva quel periodo così recente della nostra storia e della nostra Bologna.
Ovviamente il libro è per tutti, di sinistra, non di sinistra, di Bologna o non di Bologna; c'è tanto da imparare, chi più chi meno, questa è storia, storia moderna, storia che tutti noi dovremmo fare nostra, per affrontare al meglio ciò che ci troviamo a vivere, e le scelte che ci troviamo a fare, ogni giorno.

Un piccolo inciso finale: Valerio Varesi è una persona gradevolissima e molto colta, se avessi potuto avrei prolungato l'incontro con lui e il nostro gruppo di lettura per ore e ore ancora. Non ci si stanca mai di ascoltarlo e questa è una dote non da tutti. Grazie ancora a lui per la sua disponibilità!

p.s. la foto immortala il primissimo autografo che mi sia mai fatta fare su di un libro, sono felice sia proprio quello di Varesi!




4.5/5




Leave a Reply

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -