martedì 2 aprile 2013


TITOLO ORIGINALE: “L’amant”
EDITORE: Feltrinelli
ISBN: 9788807830075
1ª EDIZIONE ORIGINALE: 1984
PAGINE: 122
PROVENIENZA: acquistato

INTRODUZIONE BREVE: 
La storia d’amore di una quindicenne francese con un facoltoso trentenne cinese, sullo sfondo di un ritratto di famiglia, nell’Indocina prebellica degli anni trenta.

PERCHE’ L’HO LETTO:
Ho visto più volte l’omonimo film del regista Jean-Jacques Annaud senza sapere che fosse tratto da un libro e, quando ne sono venuta a conoscenza, me lo sono subito procurato.

LA MIA OPINIONE:
Come ho detto ho visto il film più volte perché mi piaceva moltissimo con queste atmosfere stupende dell’Indocina degli anni trenta e devo dire che il libro le ricalca appieno. Le descrizioni sull’aspetto della ragazza, il suo modo di vestire, i suoi atteggiamenti sono gli stessi che avevo già ritrovato nel film che, per una volta, posso dire essere allo stesso ottimo livello del libro. La storia d’amore fra la giovane e povera francese e il ricco ragazzo cinese è struggente e appassionata come la ricordavo, quello che non sapevo è che il libro è autobiografico, l’autrice ha vissuto veramente ciò che racconta. E’ il mio primo libro della Duras e devo dire che ne ho apprezzato lo stile asciutto, essenziale, mai una parola in più del necessario. Non è facile colpire al cuore del lettore con poche parole, ma lei ci è riuscita appieno. Il caldo afoso di Saigon ti si appiccica addosso, la limousine nera che ogni giorno aspetta la ragazza con al suo interno il cinese sempre voltato dall’altra parte risultano familiari già al secondo accenno, quelle scarpe di lamè dorato le sentiamo quasi ticchettare di fianco a noi.
Ho scoperto che Jean-Jacques Annaud è anche il regista di altri film che mi sono piaciuti molto come “L’Orso”, “Sette anni in Tibet” e “Il nome della rosa” (dal famosissimo romanzo di Umberto Eco), non è un caso allora che il film tratto da questo libro della Duras mi piacesse così tanto.
Credo approfondirò la conoscenza di questa autrice leggendo qualcos’altro di suo, intanto vi consiglio questo libro, 122 pagine che si leggono tutte d’un fiato e commuovono fino (e specialmente) all’ultima riga.

4/5
















{ 2 commenti... read them below or Comment }

  1. ce l'ho nella libreria di casa da anni, ma chissà perché non l'ho mai letto...Provvederò a farlo :)

    RispondiElimina
  2. Mi fa piacere averti dato la spinta giusta a leggerlo dopo, se non l'hai ancora fatto, ti consiglio di vedere anche il film ;)

    RispondiElimina

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -