giovedì 3 maggio 2012

[ENG]

ORIGINAL TITLE: “Historia de una gaviota y del gato que le enseñó a volar”
ENGLISH TITLE: “Story of a Seagull and the Cat who taught her to fly”
PUBLISHER: Salani
ISBN: 9788877825124
FIRST ORIGINAL EDITION: 1996
PAGES: 126
SOURCE: Library
CHALLENGE: A-Z Challenge, Books2Movie, What’s in a name

SHORT INTRO:Three promises bind Zorba the cat to a dying mother seagull: he won’t eat her egg; he’ll take care of it until the baby bird hatches; when the time comes he’ll teach the baby seagull how to fly.

WHY I READ IT:I  mainly choose it because, for the challenge "Books2Movie", I needed a book in which the main character was an animal and this short novel by Sepúlveda seemed perfect, since All the characters are animals! :)

THE STORY:The seagull Kengah is hit by a black wave of oil while she is plunging into the sea in search of herrings. She manages to break and she desperately tries to fly and search for help nearby Hamburg. Before dying, she lands  on the balcony of the cat Zorba, who promises her three things: he won’t eat her egg, he will take care of it and he will teach the newborn how  to fly. So, once Kengah passes away, Zorba hatches the egg and, when it opens, he welcomes the baby seagull to the funny  and close-knit cat communities at the port of Hamburg. But how can a cat teach to fly? To keep the third promise, Zorba will enlist the help of all his cat-friends and even the help of a man.

MY OPINION:
It’s a wonderful book. And it is a lot more than a fairy tale as you can tell by the reflective content: it is a children's story that is primarily aimed to an adult audience.
Break down barriers, not looking at diversity as a failure, but as an opportunity for enrichment, looking beyond our nose, crossing the horizon to reach the needing. For these reasons we must look up to the cat Zorba as a role model that welcomes "the different"  and , with the help of the both beloved and hated human being (in the form of a sensitive person), is able to achieve the impossible: help the little seagull to fly to a sky full of hopes and dreams.
A fairy tale that stands out for its simple but essential subject such as tolerance toward those who are different from us,  respect for the animal’s world and nature around us.
And, by the way, who wouldn’t want a cat like Zorba? Who has never dreamed of talking to their loved pets? Who has not fantasized that perhaps the animals can communicate with each other, and maybe we have no idea?

4/5



[ITA]


"STORIA DI UNA GABBIANELLA E DEL GATTO CHE LE INSEGNO' A VOLARE" di Luis Sepúlveda

TITOLO ORIGINALE: “Historia de una gaviota y del gato que le enseñó a volar”
EDITORE: Salani
ISBN: 9788877825124
1ª EDIZIONE ORIGINALE: 1996
PAGINE: 126
PROVENIENZA: biblioteca
SFIDA: A-Z Challenge, Books2Movie, What’s in a name

INTRODUZIONE BREVE: Tre promesse legano il gatto Zorba ad una gabbiana morente: lui non mangerà il suo uovo, ne avrà cura finché non sarà nato il piccolo e, quando sarà il momento, gli insegnerà a volare.

PERCHE’ L’HO LETTO:L’ho letto principalmente perché, per la sfida “Books2Movie” mi serviva un libro nel quale il protagonista fosse un animale e questo racconto breve di Sepúlveda mi sembrava perfetto, visto che addirittura tutti i personaggi sono animali! :)

LA STORIA:La gabbiana Kengah viene investita da un'onda nera di petrolio mentre si tuffa in mare in cerca di aringhe. Riesce a fatica a liberarsi e cerca disperatamente di volare in cerca di aiuto nella vicina Amburgo. Con le sue ultime forze, atterra in fin di vita sul balcone del gatto Zorba, al quale strappa tre promesse solenni: di non mangiare l'uovo che lei sta per deporre, di averne cura e di insegnare a volare al piccolo che nascerà. Così, alla morte di Kengah, Zorba cova l'uovo e, quando si schiude, accoglie la neonata gabbianella nella buffa e affiatata comunità felina del porto di Amburgo. Ma come può un gatto insegnare a volare? Per mantenere la terza promessa, Zorba dovrà ricorrere all'aiuto di tutti i suoi amici gatti e anche a quello di un uomo.

LA MIA OPINIONE:
E’ un libro meraviglioso. Ed è molto più di una fiaba per bambini, in quanto si distingue per il contenuto a carattere riflessivo: è una storia per bambini che è soprattutto rivolta agli adulti.
Per abbattere le barriere, per non guardare alla diversità come ad un difetto, ma come un’occasione di arricchimento, per guardare oltre il proprio naso, per valicare l'orizzonte dedicandosi al prossimo. Per questo dobbiamo guardare al gatto Zorba come ad un maestro di vita che accoglie "il diverso" sotto la sua ala protettrice e riesce, grazie all'aiuto dell'amato-odiato uomo (nella veste di una persona sensibile), a compiere l'impossibile: aiutare la piccola gabbianella a spiccare il volo verso un cielo popolato di speranze.
Una favola che spicca quindi per i suoi temi semplici ma essenziali come la tolleranza verso chi è diverso da noi, il rispetto per il mondo animale e per la natura che ci circonda.
E, soprattutto, chi non vorrebbe avere un gatto come Zorba, chi non ha mai sognato di poter parlare con il proprio amato animale domestico, chi non ha mai fantasticato che, forse, gli animali possono comunicare tra loro, a nostra insaputa?


4/5

Leave a Reply

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Peek a booK!. Powered by Blogger.

Join my new 2017 "Women Challenge"! :)

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

In lettura

Follow by Email

Lettori fissi

Scrivimi!

Nome

Email *

Messaggio *

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

- Copyright © Peek-a-booK! -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -