Friday, December 23, 2011

WHAT'S IN A NAME 5 CHALLENGE 2012


CHALLENGE COMPLETED!
SFIDA COMPLETATA!


[ENG] This is one of the most famous challenges and it's hosted by Beth Fish Reads.
Between January 1 and December 31 2012, read one book in each of the following categories:

  • a book with a topograhical feature (land information) in the title: "Black Hills", "Purgatory Ridge", "Emily of deep Valley"...
  • a book with something you'd see in the sky in the title: "Moon called", "Seeing stars", "Cloud Atlas"...
  • a book with a creepy crawly in the title: "Little Bee", "Spider Bones", "The witches of Worm"...
  •  a book with a type of house in the title: "The glass Castle", The girl who kicked the hornet's nest", "Ape house"...
  • a book with something you'd carry in your pocket, purse or backpack in the title: "Sarah's key", "The scarlet letter", "Devlin Diary"...
  • a book with something you'd find on a calendar in the title: "Day of the Jackal", "Elegy for April", "Freaky Friday", "Year of Magical thinking"...
The book titles are just suggestions, you can read whatever book you want to fit the category.

To join and for more information please visit the What's in a name 5 sign-up page.

[ITA]
Questa è una delle sfide più famose ed è ospitata da Beth Fish Reads.
Dal 1° gennaio al 31 dicembre 2012 leggi un libro per ognuna di queste categorie:
  • un libro con una caratteristica topografica nel titolo (es: colline, vallate ecc...);
  • un libro con qualcosa che potresti vedere in cielo nel titolo (es: luna, stelle, nuvole ecc...);
  • un libro il cui titolo menzioni una specie di insetto o di verme;
  • un libro con un tipo di abitazione nel titolo (castello, nido, casa ecc...);
  • un libro con nel titolo qualcosa che potresti tenere in tasca, in borsa o nello zaino (es: chiavi, lettera, diario ecc...);
  • un libro con nel titolo qualcosa che potresti trovare su di un calendario (es: giorno, aprile, venerdì, anno ecc...)

Gli esempi che ho fatto sono solo suggerimenti, potete leggere qualsiasi libro vogliate che rientri nelle categorie.

Per unirvi alla sfida e per maggiori informazioni visitate pure la What's in a name 5 sign-up page.

Here are my choices (Ecco le mie scelte):

1) H.Rider Haggard "Le miniere di Re Salomone" ("King Solomon's Mines"); COMPLETED
2) Luis Sepulveda "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare" ("The Story of A Seagull and The Cat Who Taught Her To Fly"); COMPLETED
3) William Golding "Il signore delle mosche" ("Lord of the Flies"); COMPLETED
4) Gaston Leroux "Il fantasma dell'Opera" ("The Phantom of the Opera"); COMPLETED
5) Katherine Howe "Le figlie del libro perduto" ("The Phisyck Book of Deliverance Dane"); COMPLETED
6) Anthony E.Zuiker "Level 26" COMPLETED

PARANORMAL READING CHALLENGE 2012



CHALLENGE COMPLETED!
SFIDA COMPLETATA!


[ENG]
Tales from the crypt is hosting this challenge where the aim is to read number of paranormal books (bar vampire novels) from your chosen level.
I'm going for level 1 which is to read 1-5 books.
For more info click here.

[ITA]
Tales from the crypt ospita questa sfida il cui obiettivo è leggere il numero di libri sul paranormale (tranne quelli sui vampiri) a seconda del livello che sceglierete.
Io ho optato per il livello 1 che significa leggere da 1 a 5 libri di quel genere.
Per ulteriori informazioni cliccate qui.

Books read (libri letti):

1) R.L.Stevenson "The strange case of dottor Jekyll and Mr.Hyde"
2) H.G.Wells "The invisible man" ("L'uomo invisibile")
3) G.Leroux "The phantom of the Opera" ("Il fantasma dell'Opera")
4) B.Stoker "Dracula"
5) Aimee Bender "The Particular Sadness of Lemon Cake" (L'inconfondibile tristezza della torta al limone")


Off The Shelf Challenge 2012


[ENG]
This challenge is hosted by The Bookish Ardour.
The idea behind it is to read those books you own a copy of, print, digital and audio, you have meaning to read, but never gotten to.
I'm signing up at the "Tempted" level, which means reading at least 5 books and I'll track my progress here.

You can find the complete rules and levels here.

[ITA]
Questa sfida è ospitata da The Bookish Ardour.
L'idea è di leggere finalmente quei libri di cui siamo già in possesso (anche e-books e audio books) che abbiamo sempre pensato di leggere, ma non l'abbiamo ancora fatto.
Io mi iscriverò al livello "Tempted" il che significa che leggerò almeno 5 libri già presenti nella mia libreria e ne terrò traccia man mano qui.

Trovate tutte le regole per partecipare e i vari livelli qui.
........................................................
Edit: (Modifica)
books read (libri letti)
1) Arthur Golden "Memories of a Geisha" ("Memorie di una Geisha");
2) Katherine Howe "The Phisyck Book of Deliverance Dane" ("Le figlie del libro   perduto");
3) James Ellroy "L.A. Confidential";

Monday, December 19, 2011

“THE GAMBLER” by Fëdor Dostoevskij


[ENG]

“THE GAMBLER” by Fëdor Dostoevskij

ORIGINAL TITLE: “Игрок” (“Igrok”)
ENGLISH TITLE: “The Gambler”
PUBLISHER: Mondadori
ISBN: copy without isbn
FIRST ORIGINAL EDITION: 1866
PAGES: 171
SOURCE: bought in conjunction with a weekly magazine (in 2006)

SHORT INTRO:
Brief story of the great Russian author, written in a very short time to meet the deadline given him by his publisher. It's usually considered a reliable source of biographical data referring to Dostoevsky’s experience, especially the one regarding his passion for gambling.

WHY I READ IT:
I love it when either newspapers or magazines enclose (for just a few Euros more), the great classics of literature: I always take advantage of it and try to make those books my own, in case I haven’t already read them. "The Gambler" was released as an enclosing to a weekly, in the summer of 2006. After “The Gambler” I bought - among the many available titles - “Pride and Prejudice”, “The Lady of the Camellias”, “The Call of the Wild”, “The Picture of Dorian Gray”, “The Scarlet Letter”, “Wuthering Heights” and “Treasure Island”.

THE STORY:
The events all take place in Roulettenburg (there couldn’t be a more appropriate name) a fictitious German town, famous  for its thermal waters, for its casino, and also the center of our story, narrated in first person by Alexej Ivànovic, a young man tutoring for a noble and eccentric family composed by an old General who literally lost his head for a young and frivolous French girl (Mademoiselle Blanche), the two children, the stepdaughter of the General Polina Aleksàndrovna (the girl who the protagonist is in love with, but doesn’t love him back) plus the terrible yet hilarious grandmother, who puts everyone in line, happily squandering a fortune at the roulette - the same fortune too many people want to put their hands on.. Among the marginal characters we find  Mr Astley, a very honest English nobleman who is shyly in love with Polina, and Marquis Des Grieux who, on the other hand, the same Polina is in love with.
Dostoevsky portrays the varied mix of personalities with its typical “anticosmopolitism”: he guides the reader through a deeply subjective yet “universalistic” narrative, a series of models, as archetypes, which are put under pressure by all the vices and flaws of the population the characters belong to.
Roulette and table games are the heart of the novel, they almost represent the main character, a damn attractive pole to both Alexej and the grandmother.

MY OPINION:
It was my first book by Dostoevsky, and at first I had some problems in coping with the various Russian names and the almost total lack of presentation of the characters, but soon I found myself dragged by the strong pace of this fascinating story .
We can’t help but notice the autobiographical character of the narration fine details and the faithful description of gambling, a phenomenon that Dostoevsky analyzes with great lucidity and critical sense, in the light of his personal history. The pages in which the author describes his passion for the game feel like a whirl, a “crescendo” of anxious waiting and feverish illusion. The roulette has the power to fascinate you and daze you, until it drives you crazy.
This book led me to reflecting, especially in these times of crisis, on how many people are players (deep down and not just in front of a roulette wheel). Things go wrong, they have already lost a fortune but, nevertheless, they still insist, at the mercy of a fever that makes them both blind and hungry, and keeps them from stopping. Sooner or later that number will come out, sooner or later they will win, and so forth… it all gets to the point it doesn’t even matter how much they’re losing.
In the final sentence (“Tomorrow all shall be ended!”), then, we find the soul of the players of all time, their hope to dominate and their tragic awareness of not being able to succeed, still seeing future as a safe shelter. It has been a great lesson.

3.5/5



[ITA]

“IL GIOCATORE” by Fëdor Dostoevskij

TITOLO ORIGINALE: “Игрок” (“Igrok”)
EDITORE: Mondadori
ISBN: copia senza isbn
1ª EDIZIONE ORIGINALE: 1866
PAGINE: 171
PROVENIENZA: acquistato in abbinamento ad un settimanale (nel 2006)

INTRODUZIONE BREVE:
Romanzo breve del grande autore russo, scritto in pochissimo tempo per far fronte agli impegni di un contratto capestro stipulato con il suo editore. E' solitamente considerato un'attendibile fonte biografica dati i diversi episodi che rimandano al vissuto di Dostoevskij, uno su tutti quello sulla passione per il gioco d'azzardo.

PERCHE’ L’HO LETTO:
Adoro quando quotidiani e riviste allegano (per pochi euro in più) i grandi classici della letteratura, ne approfitto sempre per fare miei quei libri che ancora non ho letto. “Il giocatore” era appunto uscito in allegato ad un settimanale nell'estate 2006; tra i tanti titoli disponibili acquistai anche “Orgoglio e Pregiudizio”, “La Signora delle camelie”, “Il richiamo della foresta”, “Il ritratto di Dorian Gray”, “La lettera scarlatta”, “Cime tempestose” e “L'isola del tesoro”.

LA STORIA:
Le vicende si svolgono tutte a Roulettenburg (mai nome fu più azzeccato) cittadina tedesca dal nome fittizio, meta turistica famosa per le celebri acque termali e per il casinò. Qui si svolgono appunto tutte le vicende del libro, che è narrato in prima persona da Aleksej Ivànovic, giovane precettore in una nobile e stravagante famiglia composta da un vecchio generale che ha perso la testa per una giovane e frivola ragazza francese (Madmoseille Blanche), da due bambini ai quali Aleksej fa da precettore, dalla figliastra del generale Polina Aleksàndrovna (della quale il protagonista è innamorato, ma non ricambiato) e dalla terribile e spassosa nonna, che mette tutti in riga dilapidando allegramente alla roulette un patrimonio sul quale troppi vogliono mettere le mani. Personaggi appena più marginali sono Mr Astley, un nobile inglese molto onesto e timidamente innamorato di Polina e il marchese Des Grieux del quale, invece, è Polina ad essere innamorata.
Dostoevskij dipinge questo variegato mix di personalità con il suo tipico anticosmopolitismo: egli presenta al lettore, attraverso una narrazione profondamente soggettiva ma al contempo univeralistica, una serie di modelli, quasi archetipi, sui quali gravano tutti i vizi e i difetti del popolo a cui i personaggi appartengono.
La roulette e il tavolo da gioco sono il fulcro del romanzo, quasi il personaggio protagonista, polo dannatamente attrattivo per Aleksej e il personaggio della nonna.


LA MIA OPINIONE:
Era il mio primo libro di Dostoevskij e, all'inizio, ho avuto un po' di problemi a districarmi fra i vari nomi russi e la quasi totale mancanza di presentazione dei personaggi, ma sono poi stata letteralmente trascinata dal ritmo incalzante di questo bel racconto.
Si nota inevitabilmente il carattere autobiografico, nei dettagli accurati della narrazione e nella descrizione fedele e vissuta del gioco d'azzardo, aspetti che Dostoevskij analizza con estrema lucidità e senso critico, alla luce delle sue esperienze dirette. Le pagine in cui l'autore descrive la passione per il gioco sono un vortice, un crescendo di trepidante attesa, di febbricitante illusione. La roulette incanta, irretisce, inebetisce fino alla follia.
E' un libro che mi ha portato a riflettere su quanto (soprattutto in questo periodo di crisi) tante persone siano “giocatori” nel profondo e non solo di fronte ad una roulette. Le cose vanno male, si è già perso tanto ma, ciò nonostante, si insiste ancora, presi da quella febbre cieca e famelica che impedisce di fermarsi. Prima o poi quel numero dovrà uscire, prima o poi vinceremo e così via, fino a quando non importa nemmeno più a quanto ammontano le perdite.
Nella frase finale (“Domani, domani tutto finirà”), a tal proposito, si concentra tutta l'anima del giocatore d'ogni tempo, la speranza di dominarsi e la tragica consapevolezza di non potervi riuscire, con il rifugio sempre pronto e sicuro nel domani. E' stata una grande lezione.

3.5/5

Alex Awards Challenge


CHALLENGE COMPLETED!
SFIDA COMPLETATA!


[ENG]
If it wasn't for stumbling across this Alex Awards Challenge, hosted by The story girl, I wouldn't have known what the Alex Awards was.
What are the Alex Awards? The Alex Awards are given each year to books written/marketed to adults that have special appeal to young adults (age 12-18). They often feature teen protagonists.
The rules are simple... read Alex Award winners! The story girl will also count nominees. You can find lists here. There are four levels 1-3 books, 4-6 books, 7-9 books, or 10+ books. You are not required to post reviews, but on January 1, 2012 The story girl will put up a linky for participants to post their reviews.I have decided to go with the first level 1-3 books.
I've listed below some of the titles I plan on reading (starting in Jan) for the challenge.

1) Aimee Bender "The particular sadness of lemon cake" COMPLETED
2) Kazuo Ishiguro "Never let me go" COMPLETED
3) Jodi Picoult "My sister's keeper" COMPLETED

Interested in signing up or want more information? Click here! :)

[ITA]
Se non mi fossi imbattuta in questa Alex Awards Challenge, ospitata da The story girl, non avrei mai saputo che cos'è questo premio.

Cosa sono gli Alex Awards? Gli Alex Awards vengono dati ogni anno ai libri scritti/editi per gli adulti, ma che hanno anche un appeal speciale per i ragazzi nella fascia di età dai 12 ai 18 anni. Spesso i protagonisti hanno proprio quell'età.
Le regole sono semplici... leggi libri che hanno vinto un Alex Award! The story girl conteggerà anche i libri che hanno ottenuto nominations. Puoi trovare la lista dei libri qui.
Ci sono 4 livelli: 1-3 libri, 4-6 libri, 7-9 libri o più di 10.
Non sei tenuto a scrivere recensioni ma, dal 1 gennaio, The story girl metterà comunque un link per i partecipanti in cui potranno postare le loro recensioni.
Ho deciso di partecipare al primo livello, quello da 1 a 3 libri.
Ho elencato qui sotto alcuni titoli che penso leggerò (a partire da gennaio) per questa sfida.

1) Aimee Bender "L'inconfondibile tristezza della torta al limone" FINITO
2) Kazuo Ishiguro "Non lasciarmi" FINITO
3) Jodi Picoult "La custode di mia sorella" FINITO

Sei interessato ad iscriverti anche tu o vuoi maggiori informazioni? Clicca qui!

The League of Extraordinary Gentlemen Book Challenge 2012



CHALLENGE COMPLETED!
SFIDA COMPLETATA!



[ENG]
Booking in heels has created an entire challenge around the 2003 movie "The League of Extraordinary Gentleman".
Based on the graphic novel of the same name by Alan Moore, this fantastic story includes some of literatures best known characters. 
The focus of this challenge is to read the books that the characters first appeared in.
These books are:

1) "King Solomon's Mines" by H. Rider Haggard (Allan Quatermain) COMPLETED
2) "Dracula" by Bram Stoker (Mina Harker) COMPLETED
3) "20,000 Leagues Under the Sea" by Jules Verne (Captain Nemo) COMPLETED
4) "The Adventures of Tom Sawyer" by Mark Twain (Tom Sawyer) COMPLETED
5) "The Picture of Dorian Gray" by Oscar Wilde (Dorian Gray) COMPLETED
6) "The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde" by Robert Louis Stevenson  (Dr Jekyll and Mr Hyde) COMPLETED
7) "The Invisible Man" by H.G. Wells (Rodney Skinner) COMPLETED
8) "The Final Problem" by Sir Arthur Conan Doyle (James Moriarty) COMPLETED
9) "The Phantom of the Opera" by Gaston Leroux (The Phantom) COMPLETED

If you want to take part in this great new challenge head over to the Booking in heels blog and sign up! :)

[ITA]
Booking in heels ha creato una sfida che verte tutta sul film del 2003 "La leggenda degli uomini straordinari".
Liberamente tratto dal fumetto di Alan Moore "La lega degli straordinari gentlemen", il film narra la storia dei protagonisti di alcuni dei più grandi successi della letteratura.
L'obiettivo di questa sfida è leggere i libri nei quali questi personaggi sono apparsi per la prima volta.

Questi libri sono:
1) "Le miniere di Re Salomone" di H. Rider Haggard (Allan Quatermain) FINITO
2) "Dracula" di Bram Stoker (Mina Harker) FINITO
3) "Ventimila leghe sotto i mari" di Jules Verne (Captain Nemo) FINITO
4) "Le avventure di Tom Sawyer" di Mark Twain (Tom Sawyer) FINITO
5) "Il ritratto di Dorian Gray" di Oscar Wilde (Dorian Gray) FINITO
6) "Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde" di Robert Louis Stevenson (Dr Jekyll and Mr Hyde) FINITO
7) "L'uomo invisibile" di H.G. Wells (Rodney Skinner) FINITO
8) "L'ultima avventura" di Sir Arthur Conan Doyle (James Moriarty) FINITO
9) "Il fantasma dell'Opera" di Gaston Leroux (Il fantasma) FINITO

Se volete prendere parte a questa grandiosa nuova sfida andate sul blog Booking in heels e iscrivetevi! :)
Sunday, December 18, 2011

Reading Challenge Addict 2012


[ENG]
This challenge is hosting, obviously (!), by Reading Challenge Addict and it's to keep track of the number of challenges you partecipate in for the upcoming year.
I have decided to partecipate in the "In flight" level.
This challenge will begin on January 1, 2012 and end on December 31, 2012; if you would like to know more about click here

This is all I have signed up in so far so, if I sign up more, I'll change the level.

[ITA]
Questa sfida è ospitata, ovviamente (!), da Reading Challenge Addict e vi servirà per tenere traccia di tutte le sfide a cui parteciperete nell'anno che sta per iniziare. 
Io ho deciso di partecipare al livello "In flight".
La sfida inizierà il 1 gennaio 2012 e terminerà il 31 dicembre 2012; se voleste saperne qualcosa in più cliccate qui

Queste sono le sfide a cui mi sono iscritta finora e comunque, se mi iscriverò ad altre oltre a queste, potrò cambiare il livello e passare a quello successivo.


01) Support your local library challenge 2012
02) The League of Extraordinary Gentlemen Book Challenge 2012
03) Alex Awards Challenge
04) Off the shelf!
05) Paranormal Reading Challenge
06) What's in a name 5
07) Book published in the first years of my life
08) Tea & Books reading challenge
09) European reading challenge
10) I love Italy reading challenge
11) Book2Movie challenge
12) Victorian challenge 2012 
13) A-Z challenge 2012
14) That's what YOU think! Reading challenge

Support your local library challenge 2012

[ENG]
The Eclectic Bookshelf  is hosting this challenge, where the goal is simply to read library books.
I think I'm going to start at the "24 books" level and I'll just add the titles in as I go.
The rules are simple:

Rules:
Anyone can join
You don't need a blog to participate. If you are a non-bloggger please leave a comment with a link (if you review elsewhere) to your reviews or with the books you read on The Eclectic Bookshelf blog
Audio, ebooks (some libraries allow ebooks to be checked out), & bound books are ok.
No re-reads
Create a sign up post & post the link in the linky on The Eclectic Bookshelf blog
Challenge goes from January 1, 2012-December 31, 2012

Levels:
Level 1 - Read 12 library books
Level 2 - Read 24 library books
Level 3 - Read 36 library books
Level 4 - Read 37+ library books

[ITA]
The Eclectic Bookshelf ospita questa sfida dove l'obiettivo è semplicemente leggere libri presi in biblioteca.
Penso che partirò dal livello "24 libri" e aggiungerò qui i titoli di ogni libro preso in prestito, ogni volta che finirò di leggerlo.
Le regole sono semplici:

Chiunque può partecipare
Non è necessario avere un blog per partecipare. Se non hai un blog lascia cortesemente un commento con un link (se le pubblichi da qualche parte) alle tue recensioni o con la lista dei libri che leggerai man mano, sul blog The Eclectic Bookshelf.
Sono permessi sia audio libri che e-books (molte biblioteche ne permettono il prestito), ma non è concessa la rilettura di un libro già letto in passato.
Per i blogger: crea un post di iscrizione (tipo questo che ho scritto io) e posta il link sul linky che trovi sul blog The Eclectic Bookshelf.
La sfida durerà dal 1 gennaio 2012 al 31 dicembre 2012.

Livelli:
Livello 1 - Leggi 12 libri presi in biblioteca
Livello 2 - Leggi 24 libri presi in biblioteca
Livello 3 - Leggi 36 libri presi in biblioteca
Livello 4 - Leggi 37 (e oltre) libri presi in biblioteca


CHALLENGE COMPLETED!
SFIDA COMPLETATA!


02) Daniel Glattauer "Le ho mai raccontato del vento del nord"; 
(eng.title "Love Virtually")
03) Vasco Pratolini "Le ragazze di Sanfrediano"; 
(eng.title "The girls of San Frediano"
04) Fred Uhlman "L'amico ritrovato";
(eng.title "Reunion")
05) Jodie Picoult "La custode di mia sorella";
(eng.title "My sister's keeper")
06) Luis Sepulveda "Storia della gabbianella e del gatto che le insegnò a volare";
(eng.title "The Story of A Seagull and The Cat Who Taught Her To Fly")
07) Dino Buzzati "Il deserto dei tartari";
(eng.title "The tartar steppe")
08) William Shakespeare "Romeo e Giulietta";
(eng.title "Romeo and Juliet")
09) Kazuo Ishiguro "Non Lasciarmi";
(eng.title "Never let me go")
10) R.L.Stevenson "Lo strano caso del dottor Jekyll e del Signor Hyde";
(eng.title "Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde")
11) Gaston Leroux "Il fantasma dell'Opera";
(eng.title "The phantom of the Opera")
12) H.G.Wells "L'uomo invisibile";
(eng.title "The invisible man")
13) Bram Stoker "Dracula"; 
14) Jonathan Coe "I terribili segreti di Maxwell Sim"
(eng.title "The terrible privacy of Maxwell Sim")
15) Charles Dickens "Grandi Speranze"
(eng.title "Great expectation")
16) William Golding "Il signore delle mosche"
(eng.title "Lord of the flies")
17) Simonetta Agnello Hornby "La zia marchesa"
(eng.title "The Marquise")
18) Cees Nooteboom "Verso Santiago"
(eng.title "Roads to Santiago"
19) Jules Verne "Ventimila leghe sotto i mari"
(eng.title "Twenty Thousand Leagues Under the Sea")
20) Marguerite Yourcenar "Memorie di Adriano"
(eng.title "Memoirs of Adrian")
21) Arthur Conan Doyle "Le avventure di Sherlock Holmes"
(eng.title "The adventures of Sherlock Holmes")
22) Mark Twain "Le avventure di Tom Sawyer"
(eng.title "The adventures of Tom Sawyer")
23) H.Rider Haggard "Le miniere di Re Salomone"
(eng.title "King Solomon's mines")
24) Philip K.Dick "Ubik"
25) Paul Auster "La notte dell'oracolo"
(eng.title "Oracle Night")
26) Massimiliano Verga "Zigulì"
27) Marcela Serrano "I quaderni del pianto"
(eng.title "The weeping woman")
28) Sandro Veronesi "XY"
29) Marguerite Yourcenar "Alexis"
30) Alice Walker "Il colore viola"
(eng.title "The color purple")
31) Charlotte Bronte "Jane Eyre"
Saturday, December 17, 2011

“FILTH” by Irvine Welsh



[ENG]

“FILTH” by Irvine Welsh

ORIGINAL TITLE: “Filth”
GENRE: novel
PUBLISHER: Tea
ISBN: 9788878189522
FIRST ORIGINAL EDITION: 1998
PAGES: 385
SOURCE: purchased

SHORT INTRO:
The book tells the story of the Scottish Policeman Bruce Robertson, speaking in first person. Bruce is loved by both collegues and women but, in reality, he turns out to be more similar to a beast than a man.

WHY I READ IT:
I am a big fan of Irvine Welsh’s, I had read his “Trainspotting” and “Ecstasy” before and, once again, he did not disappoint me. The book had long been on my library shelves and it’s about time I grabbed it.

THE STORY:
Bruce Robertson works as a policeman in Leith (a suburb of Edinburgh which you will all recall from the previous “Trainspotting”) and he is corrupt, a sex addict, sadistic, violent and racist. He should investigate the murder of a black person, but he spends his days doing crosswords, eating junk – which does nothing more than “feed” the tapeworm growing inside him - acting despicable and having sex with prostitutes and other women, mostly desperate ones.
As you continue reading, you will find more stories about the tapeworm growing inside his intestine and revealing you, especially in the second half of the novel, interesting details about the past of the protagonist, partly justifying what he has become and the reason behind the absolute lack of morals in his behavior.
In the end you will find many answers to the questions you’ve asked yourself about the diverted psyche of the protagonist, while reading, yet you won’t start to like him.

MY OPINION:
Let’s keep in mind it’s a book by Irvine Welsh, let’s keep in mind that – therefore – it’s not a book for everybody. The crude language and the brutal themes typical of the Scottish author can’t take on the break whoever approaches his work for the first time and would tempt them to give up, but they will reward the brave with a totally unexpected ending, which can give a meaning to the whole book.
The language used by Welsh is - and it has to be - politically incorrect, because it’s a real one, the only one that can best describe the thoughts going through the mind of such a wretched character, wretched because life had turn him that way.
Robbo is the archetype of pure evil, one that is really hard to sympathize with and, page after page, we cross his downward spiral, the one of a man already starting from a very low level.
The story (just as the majority of Welsh’s stories) jeopardizes the endurance of the readers themselves but, in my opinion, the book must be read until the very end, always aware that Welsh has a tough style, maybe too tough.
Ultimately a “not-for-everybody novel”, but definitely a worth reading one.


3.5/5



[ITA]

“IL LERCIO” di Irvine Welsh

TITOLO ORIGINALE: “Filth”
GENERE: romanzo
EDITORE: Tea
ISBN: 9788878189522
1ª EDIZIONE ORIGINALE: 1998
PAGINE: 385
PROVENIENZA: acquistato

INTRODUZIONE BREVE:
Il libro racconta la vita del poliziotto scozzese Bruce Robertson narrata in prima persona. Bruce è amato dai colleghi e dalle donne ma, in realtà, si rivela essere più simile ad una bestia che ad un uomo.

PERCHE’ L’HO LETTO:
Sono una grande fan di Irvine Welsh, di suo avevo già letto “Trainspotting” e “Ecstasy” e, anche questa volta, non mi ha deluso. Il libro era da tempo sugli scaffali della mia libreria, ed era giunto il momento di prenderlo in mano.

LA STORIA:
Bruce Robertson è un poliziotto di Leith (sobborgo di Edimburgo che avevamo già conosciuto grazie al precedente “Trainspotting”) corrotto, sessuomane, sadico, violento e razzista. Dovrebbe investigare sull’omicidio di una persona di colore, ma passa le sue giornate a fare cruciverba, mangiare schifezze che non fanno altro che “alimentare” la tenia che cresce dentro di lui, compiere gesti spregevoli e fare sesso con prostitute e donne perlopiù disperate.
Man mano che si prosegue con la lettura diventano sempre più frequenti i racconti della tenia, il verme solitario che cresce nel suo intestino e che, soprattutto nella seconda parte del romanzo, ci rivela interessanti particolari sul passato del protagonista, che spiegano in parte quello che è diventato e il perché dell’assoluta mancanza di senso morale nei suoi comportamenti.
Nel finale si troveranno molte risposte alle domande che ci sopravverranno durante la lettura in merito alla psiche deviata del protagonista, ma che non ce lo faranno comunque diventare simpatico.

LA MIA OPINIONE:
Partiamo dal presupposto che è un libro di Irvine Welsh, partiamo dal presupposto che non è quindi un libro per tutti. Il linguaggio crudo e le tematiche brutali tipiche dell’autore scozzese possono prendere in contropiede chi si approccia per la prima volta ad un suo lavoro e si può essere tentati di abbandonare la lettura ma, continuando, si è ripagati da un finale assolutamente sorprendente, che riesce a dare un senso a tutto il libro.
I linguaggio usato da Welsh è obbligatoriamente politically scorrect, perché è un linguaggio vero, l’unico che può descrivere al meglio i pensieri che passano per la testa di un protagonista così squallido, squallido anche perché è stata la vita in primis ad esserlo con lui.
Robbo è l’archetipo del male assoluto, uno per cui è davvero difficile simpatizzare e, pagina dopo pagina, attraversiamo la sua parabola discendente, quella di un uomo che partiva già da un livello terribile.
La storia (come poi quasi tutte quelle raccontate da Welsh) mette a repentaglio la capacità di sopportazione dello stesso lettore ma, a mio modesto parere, il libro è assolutamente da continuare fino alla fine, sempre consci che Welsh ci va giù pesante, forse troppo.
In conclusione un romanzo non per tutti, ma che merita sicuramente di essere letto.

3.5/5

Welcome!

[ENG]
First of all thanks for being here! If you’re reading these few lines it means that you have come to my new born blog, so thank you very much for your attention! This space originated from my passion for reading and writing and the desire to share my thoughts and my opinions on what I read with as many people as possible (hence the choice to write in English).
I will post a review of every book I read, waiting to receive your very welcome comments! And then again: weekly meme, reading challenges and everything we come up with (comments appreciated!) to spice up the blog! That’s all for this first post, welcome again! :)

[ITA]
Innanzitutto grazie di essere qui! Se state leggendo queste poche righe significa che siete capitati sul mio neonato blog, quindi grazie davvero per la vostra attenzione!
Questo spazio nasce dalla mia passione per la lettura e per la scrittura e dalla voglia di condividere con più persone possibili (da qui la scelta di scrivere anche in inglese) i miei pensieri e le mie opinioni su quanto leggo.
Pubblicherò la recensione di ogni libro che leggerò, in attesa di ricevere i vostri graditissimi commenti! E poi ancora: meme settimanali, sfide di lettura e tutto quanto mi e ci (perché i suggerimenti sono i benvenuti!) verrà in mente per rendere più interessante il blog! Per questo primo post è tutto, ancora benvenuti! :)


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright © Peek-a-booK!. All Rights Reserved.
Blogger Template designed by. Distributed by Blogger Templates